Salta al contenuto
Rss




Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo

a cura di Giovanni Uglietti

immagine ingrandita Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo - Facciata (Ft. ePublic s.r.l.) (apre in nuova finestra) Nessuna notizia sull'edificio è nota fino al 1585, in coincidenza con la visita pastorale del vescovo Speciano.
Allora la chiesa era definita "antiqua, distincta in duas naves" (antica, suddivisa in due navate). Delle due navate, la più piccola presumibilmente era quella posta a nord, in quanto l'orientamento della chiesa doveva esser quello tradizionale, ovvero est - ovest, come si può abbastanza facilmente capire ancora oggi, con l'abside posta a est.
Le successive trasformazioni della vecchia chiesa sono scarsamente documentate: infatti le uniche notizie che si possono rilevare sono quelle riportate negli Atti delle visite pastorali della diocesi di Novara e conservati nell'Archivio Storico Diocesano Novarese.
L'attuale chiesa Parrocchiale fu costruita negli anni 1882 - 1883, con orientamento ruotato di 90 gradi rispetto all'edificio precedente (nord - sud anzichè est - ovest) su disegno di don Ercole Marietti, con il concorso del Comune e di tutta la popolazione che prestò opera e denaro.
La chiesa, di stile classico, con questo nuovo orientamento, acquista un preciso significato urbanistico, posta così come viene con la facciata in asse con una delle due vie principali del paese, di cui ne costituisce lo sfondo. Anche il nuovo campanile, alto circa 32 metri, costituisce un polo di attrazione visivo notevole.
La struttura è elegante e, pur non presentando innovazioni di rilievo, ricalca quella di tante altre Parrocchiali del tardo seicento e settecento.
E' però interessante notare come vengano riutilizzate anche parti dell'antico edificio. Il muro di facciata della chiesa antica fu utilizzato per formare parte del nuovo fianco ovest. E' ancora presente, su questo lato, il vestibolo ed è visibile la linea di giunzione fra il muro della facciata antica, in muratura di pietre, ciottoli e mattoni, ed il nuovo muro ottocentesco, interamente in mattoni.
L'interno, di aspetto imponente, è suddiviso in tre navate di cui la centrale, la principale, ha sul fondo l'altare maggiore dedicato al Santissimo Sacramento. Anche nelle due laterali vi sono due altari: in quella di destra l'altare è dedicato alla Madonna del Rosario e in quella di sinistra l'altare è dedicato al Transito di San Giuseppe.
Sopra di esso, si può ammirare il maestoso quadro, raffigurante lo stesso soggetto, dipinto nel 1893 da Achille Lampugnani. Anche alle pareti delle navate laterali sono appesi due grandi quadri: quello di sinistra raffigurava la Visione di San Giovanni, mentre quello di destra raffigura la Cena di Gesù con gli Apostoli. Sono discreti ma non si sa a chi attribuirli.
Sul soffitto della navata centrale altri due grandi affreschi: uno con il Martirio di San Lorenzo, patrono del paese, l'altro con la Madonna in trono. I dipinti sono di Luigi Morgari e datati 1905. Altri affreschi raffiguranti vari Santi ornano le volte laterali.


Stemma della Provincia di Novara Tratto da:
"Percorsi, Storia e Documenti Artistici del Novarese
Caltignaga e Momo - Volume 28"
Provincia di Novara 2005


Clicca sull'anteprima per visualizzare le immagini ingrandite




Inizio Pagina Comune di MOMO (NO) - Sito Ufficiale
Via Squarini n.2 - 28015 MOMO (NO) - Italy
Tel. (+39)0321.926021 - Fax (+39)0321.926186
Codice Fiscale: 00265210039 - Partita IVA: 00265210039
EMail: protocollo.momo@cert.ruparpiemonte.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo.momo@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.momo.no.it


|