Salta al contenuto
Rss




Oratorio di Santa Maria

a cura di Giovanni Uglietti

Linduno è attualmente un piccolo gruppo di cascinali posti a sud - est di Momo, nelle vicinanze del torrente Terdoppio. Il luogo è accessibile percorrendo la strada sterrata che collega Castelletto ad Alzate, entrambe frazioni di Momo.
Linduno è facilmente raggiungibile, sempre per strada sterrata, anche da Bellinzago da cui dipende come Parrocchia, mentre amministravitamente dipende da Momo. Al centro si trova una piccola chiesa o oratorio dedicata a Santa Maria, grazioso monumento di arte pittorica lombarda.
La sua storia è molto legata all'abbazia di San Giulio di Dulzago a cui venne ceduta nel 1324 dal vescovo di Novara Uguccione de' Borromei.
Gli affreschi interni, restaurati recentemente, sono, infatti, ricondicibili all'opera di Luca de Campo, pittore molto quotato nei territori sforzeschi, chiamato dal preposito di Dulzago, il milanese Bassiano Calco, legato alla duchessa Bianca e agli ambienti della corte di Francesco Sforza. Gli affreschi più antichi sono datati 1468 e firmati dall'autore stesso.
All'interno della chiesetta si può ammirare, sull'arcone dell'abside l'Annunciazione dell'Angelo alla Vergine in due aerei squarci di palazzi turriti rinascimentali, fiancheggianti un pittoresco giardino sovrastato dal cielo da cui il Redentore benedisce, affiancato da una finestrella crociata.
L'abside è divisa pittoricamente in tre ordini sovrastanti: nel più alto, la Vergine Assunta tra angeli osannanti è accolta dal Padre Eterno; nel mediano, gli Apostoli col rispettivo simbolo; nel sottostante, il Mistero della Redenzione suddiviso in quattro quadri: l'Annuncio ai pastori, la Natività, L'Adorazione dei Magi, la Presentazione al tempio.
Sui pilastri dell'arco trionfale a destra è raffigurato San Cosma, a sinistra forse San Damiano. E' interessante notare, osservando i dipinti, la corrispondenza dei particolari architettonici e degli oggetti con l'epoca storica a cui i dipinti appartengono.
Altri santi, perfettamente riconoscibili, sono raffigurati sulle pareti.


Stemma della Provincia di Novara Tratto da:
"Percorsi, Storia e Documenti Artistici del Novarese
Caltignaga e Momo - Volume 28"
Provincia di Novara 2005






Inizio Pagina Comune di MOMO (NO) - Sito Ufficiale
Via Squarini n.2 - 28015 MOMO (NO) - Italy
Tel. (+39)0321.926021 - Fax (+39)0321.926186
Codice Fiscale: 00265210039 - Partita IVA: 00265210039
EMail: protocollo.momo@cert.ruparpiemonte.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo.momo@cert.ruparpiemonte.it
Web: http://www.comune.momo.no.it


|